GIM-Unimpresa aderisce a Unimpresa, firmato il patto a Roma

Nuove opportunità per le PMI italiane in Russia, grazie all’accordo tra le due organizzazioni siglato oggi. Ferrara: “Filo diretto tra Roma e Mosca per il made in Italy. Callegari: “Comune lo sforzo di sostenere lo sviluppo della realtà imprenditoriale italiana in Russia e CSI”

Gim Unimpresa (Associazione degli imprenditori in Russia) aderisce a Unimpresa (Unione nazionale di imprese). Le due associazioni – indipendenti tra loro sin dalla rispettiva fondazione (1994 e 2003), ma per una coincidenza accomunate nella denominazione – hanno deciso di intraprendere un percorso comune. L’accordo di adesione è stato siglato oggi a Roma, nel corso di una cerimonia organizzata al Ministero degli Affari Esteri.

Nuove opportunità di sviluppo, dunque, per le micro, piccole e medie imprese italiane grazie al ponte tra l’Italia e la Russia targato Unimpresa. L’accordo siglato dà avvio alla collaborazione tra le due associazioni per promuovere, implementare, agevolare e garantire la convenienza e la sicurezza degli scambi commerciali tra i due paesi. Ciò attraverso il coinvolgimento diretto di tutte le imprese già associate a Unimpresa oltre che di quelle interessate a intavolare trattative commerciali ed economiche sia Russia sia nella Csi (Confederazione di Stati Indipendenti).

Unimpresa, secondo quanto stabilito nell’accordo, creerà una piattaforma ad hoc nella quale far confluire le imprese associate interessate a iniziative commerciali in Russia e Csi, compreso lo sviluppo di attività produttive. Unimpresa effettuerà la prima verifica di capacità economia e organizzativa, impegnandosi pure a curare la ricerca degli strumenti assicurativi a garanzia delle operazioni commerciali. Gim Unimpresa si impegna a farsi promotrice presso il Governo russo delle iniziative e delle azioni che verranno intraprese a carattere pubblicitario in occasione degli eventi ai quali parteciperanno anche rappresentanti di Unimpresa. L’intesa prevede pure l’organizzazione di convegni, seminari, tavole rotonde per promuovere progettualità e opportunità sull’internazionalizzazione per le imprese associate.

“Nasce un filo diretto tra Roma e Mosca per il made in Italy. Con questa intesa, proseguiamo nel percorso di internazionalizzazione che abbiamo avviato da alcuni anni investendo sia risorse finanziarie sia capitale umano, offrendo una nuova opportunità per le nostre imprese associate. Gim Unimpresa è una realtà affidabile e consolidata in Russia, un mercato che offre significative opportunità di sviluppo per il made in Italy. L’export è un fattore decisivo per l’economia dell’Italia e proprio sull’incremento delle vendite Oltreconfine si può e si deve fondare la crescita del nostro prodotto interno lordo” commenta il presidente di Unimpresa, Giovanna Ferrara.

“Siamo lieti che la coincidenza di denominazione si traduca oggi in un accordo di collaborazione che ci accomuna nello sforzo di sostenere lo sviluppo della realtà imprenditoriale italiana in Russia e CSI. Unimpresa, con la sua struttura capillare ed i servizi offerti agli associati rappresenta un partner ideale per aggiornare gli imprenditori italiani sulle opportunità di sviluppo offerte dal mercato russo” dichiara il Presidente di Gim Unimpresa, Giorgio Callegari.