Webinar "Conseguenze delle sanzioni e controsanzioni sulle aziende Italiane in Russia”


COMUNICATO STAMPA

WEBINAR “LE CONSEGUENZE DELLE SANZIONI E DELLE CONTROSANZIONI SULLE AZIENDE ITALIANE IN RUSSIA”

Il 19 aprile si è svolto online sulla piattaforma Zoom il webinar “Le conseguenze delle sanzioni e controsanzioni sulle aziende Italiane in Russia”, organizzato dall’Associazione GIM-Unimpresa in collaborazione con la Corporazione MSP (Corporazione federale per lo sviluppo delle piccole e medie imprese). Il webinar ha visto la partecipazione di quasi 40 aziende e l'intervento del Capo della Direzione per gli affari internazionali della Corporazione MSP, Pavel Kondrashov, che ha riconfermato la disponibilità della Corporazione a collaborare e supportare la comunità d'affari italiana. Il webinar è stato dedicato alle misure anticrisi adottate dal governo russo per sostenere le PMI, ai nuovi servizi di cooperazione e commercializzazione sulla piattaforma digitale della Corporazione MSP ed in ultimo alla possibilità per le aziende italiane localizzate in Russia di ricercare fornitori sia in Russia che all'estero.

Ricordiamo che grazie alla collaborazione con la Corporazione MSP abbiamo ottenuto una serie di modifiche legislative che riguardano le pmi: la prima riguarda i contributi per le società che hanno più del 49% di capitale straniero e la seconda che riguarda i tempi di inserimento nel registro delle piccole e medie imprese, precedentemente possibile una volta all’anno e ora grazie al supporto della Corporazione possibile ogni mese.

Il Dott. Kondrashov ha ricordato cosa sia la Corporazione e quale sia la sua funzione. La Corporazione come istituzione finanziaria fornisce delle garanzie indipendenti sui crediti forniti da parte di banche commerciali, offre servizi di leasing a quote facilitate inferiori a quelle di mercato. Conformemente alla legislazione russa assicura l’accesso agli acquisti presso le aziende a partecipazione statale, monitora le quote stabilite dalla legislazione per le pmi che attualmente sono del 25%. Aiuta l’inserimento delle pmi nel meccanismo del valore aggiunto sia delle grandi aziende che delle piccole e medie. Per facilitare queste attività vengono utilizzate per la maggior parte risorse digitali, in particolare la piattaforma della Corporazione “мсп.рф”.

La presentazione della Corporazione si è poi concentrata sugli strumenti di sostegno alle imprese. Su incarico del presidente Putin l’anno scorso è stato introdotto un nuovo meccanismo di sostegno, il cosiddetto “meccanismo ad ombrello”, secondo il quale vengono fornite garanzie non per ogni credito concreto emesso dalle banche commerciali ad una determinata azienda bensì per il portafoglio dei crediti. In questo modo i crediti vengono concessi dalla banca immediatamente senza necessità di rivolgersi in via suppletiva alla Corporazione, con un servizio che viene fornito alle aziende gratuitamente. Grazie a questo meccanismo si è riusciti ad aumentare già di sei volte l’entourage del sostegno, ogni settimo credito riguarda aziende che altrimenti non sarebbero riuscite ad ottenere un credito e ogni quarto credito è in favore di aziende di settori toccati dalla crisi. È stata aumentata fino al 90% la copertura per le aziende “giovani” in collaborazione con le strutture regionali. I tassi dei programmi anticrisi non dipendono, come in precedenza, dal tasso di interesse della banca centrale, ora il tasso per le medie imprese è del 13,5% mentre per le micro e piccole fino 15%. A questi programmi partecipano tutte le banche accreditate presso la Corporazione MSP. Ad esempio il programma “1764” è stato ideato per i sussidi del tasso di credito, il volume complessivo di fondi per il 2022 è di oltre 300 miliardi di rubli. I crediti possono essere emessi sia per necessità di investimento che per esigenze di circolazione, fino a 10 anni, a partire da 500 milioni e fino ad 1 miliardo di rubli.

Dal 4 aprile 2022 ha iniziato a funzionare un programma di credito agevolato creato con il Ministero dello Sviluppo Economico per i prodotti ad alta tecnologia e le aziende innovative ad un tasso del 3%. Le richieste possono essere trasmesse tramite la piattaforma della Corporazione, vengono poi analizzate e selezionate da una commissione di esperti. Il programma è accessibile alle pmi che utilizzano nella loro creazione uno dei sedici indirizzi prioritari del governo tra cui ad esempio intelligenza artificiale, telecomunicazioni, nuove tecnologie di produzione, tecnologie genetiche e biologiche, farmaceutica. È stato poi presentato alle aziende il programma di leasing agevolato per le micro e piccole imprese che ha mantenuto gli stessi tassi precedenti alla crisi, ovvero il 6% per le attrezzature russe e l’8% per le attrezzature straniere.

Dal 1 gennaio 2022, la legislazione russa stabilisce l'obbligo per le società statali di acquistare almeno il 25% di beni e servizi dalle PMI, l’elenco delle grandi aziende è stato ampliato e conta ora 3200 enti. Nel 2021 il volume degli acquisti è stato di oltre 4 trilioni di rubli. La Corporazione ha ricordato come le pmi che hanno localizzato la produzione in Russia e sono conformi alla legislazione russa hanno gli stessi diritti delle aziende russe.

Il Dott. Kondrashov ha poi provveduto a presentare la piattaforma digitale della Corporazione che è stata realizzata in collaborazione con il Ministero dello Sviluppo Economico nell’ambito dei progetti nazionali, e conta ora 17 servizi, tra cui la registrazione del business e l’ottenimento della firma digitale. L’obiettivo della piattaforma è quello di semplificare notevolmente il sostegno per gli imprenditori. Attorno alla piattaforma c’è un sistema automatizzato di valutazione delle aziende, dove i dati vengono attinti da varie fonti statali. Per accedervi è necessario autorizzarsi presso il sito Gosuslugi, tutti i dati personali vengono automaticamente trasferiti e si avrà accesso in un’unica risorsa a tutte le misure di sostegno a disposizione. Si sono già rivolti alla Corporazione quasi 2.200 imprenditori, per ogni richiesta si cerca di fornire un aiuto operativo, spesso si tratta di servizi di consulenza sulle misure di sostegno alle imprese.

Tra i servizi offerti dalla piattaforma è stato inserito il servizio “Cooperazione industriale e vendite”, il cui obiettivo è quello di agevolare le vendite, trovare nuovi partner e fornitori affidabili. I fornitori vengono verificati attentamente, viene richiesto loro di fornire informazioni sui loro contratti e su come questi siano stati realizzati. Al momento i fornitori approvati dalla Corporazione sono 9.000. A breve le pmi avranno accesso al programma di accrescimento dei fornitori, così che le aziende possano ristrutturarsi anche in base alle necessità dei fornitori.

Si è ricordato poi come dal 6 aprile 2022 sono entrati in vigore importanti cambiamenti nel codice civile sulle infrazioni amministrative, in particolare ora la responsabilità per le attività imprenditoriali è diventata più morbida: prima di ricevere una multa per la prima volta si riceve un avvertimento, nell’ambito di ogni verifica è possibile ricevere non più di una sanzione, è prevista una riduzione dell’importo delle multe per le pmi, così come l’esclusione di sanzioni simultanee per la persona giuridica e per il dipendente. Il Dott. Kondrashov ha ricordato infine quali sono i criteri, rimasti sempre gli stessi, affinché una pmi venga iscritta nel registro russo delle piccole e medie imprese accedendo così ad importanti agevolazioni: l’azienda deve avere un fatturato di non oltre due miliardi di rubli, non più di 250 addetti e se esiste un capitale straniero un’azienda di audit deve confermare che l’azienda madre sia anch’essa una pmi conformemente alla legislazione russa.

Сogliamo l’occasione per ringraziare nuovamente la Corporazione e tutte le aziende che hanno partecipato al webinar. Vogliamo infine ricordarvi che chiunque avesse dei quesiti o dei dubbi che volesse chiarire con la Corporazione può convogliarli alla nostra segreteria che si impegnerà ad inoltrarli ai colleghi - segreteria@unimpresa.ru


Aziende associate

Tra i membri della nostra Associazione ci sono i principali brand italiani e mondiali, leader delle vendite, della produzione e del business

DOLCE & SALATO
MOZZANICA & MOZZANICA
MARKISA PROJECT
ITALREGIS CONSTRUCTIONS
STERNGOFF AUDIT
RUSSIA4BUSINESS
FATER EASTERN EUROPE LLC
SMW-Autoblok
Eigenmann and Veronelli
FPT Industrie
Generali Russia & CIS
Whirlpool
Mediacom Consulting
Pietro Barbaro
SEST-LUVE
Studio Napolitano e Associati
Zamperla
Pinzeria by Bontempi
Alstockservice
Centro medico italiano Benessere
Chiesi
DKC
Arvato
BUZZI UNICEM SPA
PRYSMIAN GROUP
UNIONSPED SRL
TLSCONTACT
RÖSSL & DUSO SRL
P&R ENGINEERING
STUDIO EUROCONSULTING O.O.O. - International Management Consulting
SERIOPLAST SPA
RUSFIC – gruppo RECORDATI
ZOPPAS INDUSTRIES
QUALITY PARTNERS
CLIVET
WATER TEAM SPA
EXPRIMERE
LEXIS
TELECOM ITALIA SPARKLE
BAXI SPA
INTEREXPO
AlphaMAC srl
DESMET BALLESTRA
SANCO SPA
MBE-MEB & SONS LLC
AE-2 AUTOCOMPONENT ENGINEERING
AETNA GROUP VOSTOK
Agrex
Allegrini SPA
ALIS.E.I.
ALU-PRO
Angelini
Astaldi
Campari RUS
Cannon Eurasia
Rizzani de Eccher SpA – Moscow Division (Codest)
De Girolami
Dieci SRL
Extra M OAO
De Longhi
Galleria Carioni
GENERAL-INVEST LLC CONCERN
G.P. Evolution
Gusto Italiano Buon Appetito
Isopan
Ital cantieri
ITF – Italfarmaco
Laminam S.p.A.
LegaLife
Marelli Motori
Mikro Kapital
Pirelli
Pavia E Ansaldo
Profilpas
Ralot
Recordati - Rusfic
Russiatex
Sacmi
Scheider Group
Schnell SPA
Smeg Russia
Studio Franco Marzona
STUDIO LEGALE E FISCALE “CARNELUTTI RUSSIA”
Valmapak
Wm & Partners Ltd
ALITALIA
BANCA INTESA
ENEL RUSSIA
FIRBIMATIC
GEFIT
GVM
LINEA DESIGN
LUXOTTICA
MARCEGAGLIA
MARCUS
OMAG
Pavan
Parmalat
REGENS INTERNATIONAL
SACMA LIMBIATE
Gruppo Agroindustriale Italiano
Fornovo Gas
Carminati
Brunel